Tibet

Il Tetto del Mondo   16 giorni

Tra templi, popoli e paesaggi dell’altopiano tibetano

l Palazzo del Potala e il Tempio Jokhang a Lhasa - la Valle dello Yarlung con il Monastero di Samye - il bianco Chorten Kumbum di Gyantse - il Monastero di Tashilhunpo, la residenza del Panchen Lama - il Monastero di Sakya, la “Grande Muraglia” tibetana - il lago Nam-Tso e i nomadi dronkpa

Per secoli questo regno buddhista, arroccato fra le montagne dell’Himalaya, ha esercitato un fascino straordinario sull’Occidente. Esploratori, colonialisti e commercianti lo consideravano una terra proibita ricca di tesori nascosti. I sognatori impegnati in un percorso di ricerca spirituale ne parlavano come di uno Shangri-la perduto avvolto da un’aura di mistero e magia. Nel 1950 i cinesi invasero il Tibet e in nome della rivoluzione comunista diedero inizio a un sistematico smantellamento del patrimonio storico e culturale dell’intera regione. Fortunatamente le azioni compiute dai cinesi sono state vanificate dalla fede profonda del popolo tibetano. Oggi i pellegrini tibetani hanno ripreso a recitare i mantra per le strade e a far girare le ruote di preghiera in cappelle pervase dall’odore acre del burro di yak e dell’incenso di ginepro. I monasteri sono stati restaurati e contemporaneamente è stata reintrodotta una seppur limitata libertà religiosa. Il Tibet continua a essere uno dei paesi più straordinari dell’Asia! Un luogo intriso di spiritualità che vanta monasteri incantati, splendidi scorci delle montagne più alte del mondo e un popolo amabile con cui è piacevole entrare in contatto.

Per il programma di viaggio e/o per altri itinerari sulla destinazione  contattaci qui

Segui H 24 Travels anche su: fb, Twitter, Instagram, You Tube