Madeira e Porto Santo

Le Isole del Mitico Regno di Atlantide  7 giorni

Facili camminate tra foreste laurissilve (patrimonio UNESCO), eleganti cittadine coloniali, e la spiaggia dorata della remota Porto Santo.

L’elegante Funchal e i pittoreschi villaggi di pescatori - Fare trekking nella foresta seguendo l’acqua delle levadas - Nuotare nelle piscine vulcaniche di Porto Moniz - Santana e le variopinte casas de colmo - La spiaggia dorata dell’isola di Porto Santo

L’arcipelago di Madeira sorprende sin dall’arrivo in aeroporto: una lunga pista artificiale realizzata in mezzo all’oceano, uno dei vanti dell’architettura civile portoghese. Scoperta solo nel 1419, “l’isola che non c’è” fece a lungo sognare re, studiosi, esploratori e cartografi: si riteneva infatti di avere rinvenuto lo scomparso regno di cui si fantasticava fin dall’antichità. Oggi questa sorprendente isola, un agglomerato di montagne sperduto in mezzo all’Atlantico, verde e ricca d’acqua, dalla temperatura mite pur trovandosi a latitudine africana, è un angolo di paradiso che unisce il meglio della cultura portoghese a paesaggi mozzafiato e a una natura incontaminata. Basti pensare che solo in questo angolo di mondo è sopravvissuta la foresta laurissilva, scomparsa nel resto del pianeta in seguito alle glaciazioni. Insieme a Porto Santo, l’“isola dorata” per il colore della sua splendida spiaggia, Madeira offre tantissimo a poche ore di volo dall’Italia: città antiche, chiese gotiche e barocche, ottimi vini, e una natura davvero indimenticabile.

Per il programma di viaggio e/o per altri itinerari sulla destinazione  contattaci qui

Segui H 24 Travels anche su: fb, Twitter, Instagram, You Tube