Isole Marchesi

Le grandi crociere esplorative

Il paradiso perduto di Gauguin  18 giorni

Navigazione in Polinesia Francese tra le Is. Tuamotu, le Is. Marchesi e Bora Bora

Salpare da Tahiti verso arcipelaghi sconosciuti, navigando per giorni a bordo dell’Aranui V, una nave mercantile – in parte riadattata al trasporto di passeggeri – che effettua i rifornimenti alle isole sperdute del Pacifico, non è un’esperienza comune. Anzi! Dei cinque arcipelaghi, con oltre un centinaio di isole, che compongono la Polinesia Francese, le Isole Tuamotu e le Isole Marchesi sono le più settentrionali e lontane dalla rinomata Tahiti e le meno frequentate. La navigazione inizia da Papeete toccando per primo l’atollo di Fakarava, facente parte dell’arcipelago corallino delle Is. Tuamotu, note per la coltivazione delle perle nere. Poi le vulcaniche Isole Marchesi: su quattordici solo sei sono abitate, solo due hanno un piccolo aeroporto locale e così la nave è per molti marchesiani l’unico collegamento col mondo esterno, per ritirare provviste e consegnare copra, frutta e pregiati manufatti. Si sbarca sulle isole a bordo di scialuppe e, mentre i marinai effettuano le operazioni di carico/scarico, con lo staff si potranno effettuare delle escursioni per esplorare promontori e cascate, scogliere a picco su acque blu e spiagge da sogno, siti archeologici nascosti nella foresta e villaggi in cui i rari visitatori vengono accolti con tutti gli onori. L’ospitalità che vi trovò sedusse anche Paul Gauguin, che qui vi trascorse gli ultimi anni della sua vita e su Hiva Oa, dov’è sepolto assieme al cantautore belga Jacques Brel che ne seguì l’esempio, dipinse i suoi ultimi capolavori. Ultima tappa della navigazione è la laguna blu di Bora Bora, nell’arcipelago delle Isole della Società, un eden che non ha bisogno di presentazioni! Ciascuna navigazione prevede la presenza a bordo di un conferenziere di lingua francese, esperto di storia, natura o cultura dei meravigliosi arcipelaghi polinesiani.

Per il programma di viaggio e/o per altri itinerari sulla destinazione   contattaci qui

Segui H 24 Travels anche su: fb, Twitter, Instagram, You Tube