Cile – Bolivia

I tesori delle Ande  15 giorni

I magnifici paesaggi andini tra vulcani, lagune, salares e restidi antiche civiltà

Le lagune e il deserto di Atacama, i geyser di El Tatio - i siti di Quitor e Tulor - fenicotteri e vigogne tra le lagune boliviane - isole di corallo e cactus nel Salar de Uyuni - il Parco Isluga, il Gigante di Atacama e il villaggio fantasma di Humberstone

Un itinerario tra le meraviglie e l’imponente spettacolarità delle Ande Centrali, forse le più suggestive e fotogeniche della cordigliera. Il percorso via terra si snoda tra il Cile del Nord e la Bolivia, circondati da montagne e vulcani tra i più alti al mondo, in aree poco antropizzate dove la natura impera. In volo da Santiago del Cile a Calama, il viaggio inizia dalla zona desertica di San Pedro de Atacama. Qui si trovano le lagune Misquanti e Miniques, dalle acque blu cobalto, l’area geotermica di El Tatio, ricca di geyser, e i siti archeologici di Quitor e Tulor. Entrando in Bolivia da sud, in 4×4 si raggiungono i grandiosi scenari della Laguna Verde e della Laguna Colorada, habitat per colonie di fenicotteri rosa e branchi di timide vigogne, e i paesaggi lunari di Sol de Mañana. Poi l’impressionante Salar di Uyuni, la più grande distesa di sale al mondo a 3.650 m.s.l.m., con isole di corallo ed enormi cactus, dominato dal vulcano Tunupa. Costeggiando il Salar di Coipasa si rientra in Cile da un’altra frontiera, stavolta attraverso i pascoli d’alta quota del Parco Nazionale Isluga. Visita del “Gigante” di Atacama, la figura antropomorfa più grande del mondo, e dei geoglifi di Pintados. Il viaggio termina a Iquique, con la visita del villaggio fantasma di Humberstone e Santa Laura (siti UNESCO). Questo viaggio è un vero tributo alla fiera bellezza delle Ande, mettendo in risalto il loro enorme patrimonio naturalistico e valorizzandone anche l’aspetto archeologico. Guide locali parlanti spagnolo, accompagnatore italiano da 9 partecipanti.

Per il programma di viaggio e/o per altri itinerari sulla destinazione  contattaci qui

Segui H 24 Travels anche su: fb, Twitter, Instagram, You Tube