Cambogia

L’Asia dei tempi perduti

Tra villaggi, etnie, fiumi, laghi e templi persi nella foresta


La vivace Phnom Penh - i rari delfini di fiume a Kratiè lungo il Mekong - gli sconosciuti complessi di Sambor Prei Kuk, Prasat Preah Vihear, Ko Ker e Beng Melea - gli imponenti templi di Angkor - la navigazione sul fiume Sangke e i villaggi galleggianti di Prek Toal e Chong Kneasa


Un viaggio tutto dedicato alla Cambogia, un paese recentemente riemerso da decenni di guerra e isolamento. Dalla vivace Phnom Penh alla provinciale Battambang, la capitale dell’Ovest, attraverso la verde campagna cambogiana. Si prosegue per Siem Reap con una navigazione in battello di un’intera giornata lungo il fiume Sangke, tra splendidi e inediti scenari, in una natura incontaminata. Si sbocca nell’immenso lago Tonlè Sap, il più esteso lago del Sud-Est Asiatico, con il villaggio galleggiante di Chong Khneas. E finalmente i magici e imponenti templi di Angkor (UNESCO), che destano ancora grandi emozioni nonostante i numerosi turisti che li visitano ogni giorno, ma soprattutto i remoti e sconosciuti complessi khmer di Beng Melea e Ko Ker, immersi nella foresta lussureggiante. Una deviazione verso nord conduce al confine con la Thailandia per la visita del remoto Prasat Preah Viehar (UNESCO), arroccato sulla cresta di una montagna, un suggestivo monumento che gode di una posizione spettacolare! Si continua per Kampong Thom percorrendo l’antica Via Reale che passa per Sambor Prei Kuk, il più importante complesso archeologico pre-angkoriano del paese. E poi verso est per l’incontro con i delfini del Mekong a Kratie, per terminare con la visita di Phnom Penh, la capitale del Paese, che solo da poco si sta riprendendo dai terribili anni dei Khmer Rossi. Accompagnatore  dall'Italia a partire da 8 partecipanti.

Per il programma di viaggio e/o per altri itinerari sulla destinazione  contattaci qui

Segui H 24 Travels anche su: fb, Twitter, Instagram, You Tube